La Salute Psicologica: Cos’è?

Quando possiamo dirci psicologicamente sani? Quando non soffriamo di disturbi psichici, si potrebbe rispondere. È già qualcosa, ma non basta: la salute psicologica, infatti, è qualcosa di più della semplice “assenza di malattia”: è anche una condizione di completo benessere e di piena efficienza funzionale.

La persona psicologicamente sana, infatti, oltre a non soffrire di disturbi o disagi di carattere psicologico, presenta anche alcune caratteristiche positive che la contraddistinguono:

  • Buona Autostima: cioè un giudizio positivo circa il proprio valore personale, che non necessita della continua approvazione altrui;
  • Autenticità: essere sé stessi, agire in maniera relativamente spontanea e naturale, senza artifizi e affettazioni; essere costantemente in contatto con i propri sentimenti ed essere capaci di esprimerli adeguatamente;
  • Competenza Sociale: cioè la capacità di interagire in maniera appropriata con gli altri, il che implica sia l’abilità di percepire correttamente i sentimenti, le opinioni e gli atteggiamenti altrui in un determinato contesto, che il saper esprimere adeguatamente quelli propri.
  • Percezione efficace della realtà: cioè la capacità di valutare in maniera sufficientemente chiara ed obiettiva situazioni, persone, problemi, ecc. senza che il proprio giudizio venga oltremodo distorto dalle proprie paure, le proprie ansie, i propri desideri, i propri bisogni, ecc.

A tutti, però, può capitare di attraversare periodi in cui il proprio senso di benessere sembra svanire, di non riuscire più a svolgere adeguatamente le varie attività quotidiane, di non sentirsi a proprio agio con gli altri, di sentirsi insoddisfatti di sé stessi, ecc. Quando tali difficoltà si prolungano nel tempo, ci impediscono di vivere come vorremmo e nonostante tutti i nostri sforzi non riusciamo a superarle, allora siamo in presenza di un vero e proprio disturbo psicologico, e in tal caso diventa necessario un aiuto esterno per poter risolvere il problema, che se affrontato e superato può contribuire alla propria crescita personale e al raggiungimento di un maggior grado di maturità e benessere.

Fino a qualche tempo fa, rivolgersi ad uno psicologo o a uno psicoterapeuta era considerato qualcosa di cui vergognarsi e da tenere nascosto agli altri per il timore di essere considerati “anormali” o inadeguati. Oggi la maggior parte delle persone sa che chiedere l’aiuto di uno psicoterapeuta non è poi così diverso dal chiedere aiuto a qualunque altro specialista (al medico o all’avvocato, ad esempio) per tutti quei problemi che non possiamo risolvere da soli.

Be Sociable, Share!